il network

Lunedì 05 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


BASSA PIACENTINA

Finta auto civetta, ma è una rapina

Malviventi ingannano gli automobilisti a fermarsi con un lampeggiante, poi, pistola in pugno, li derubano

lampeggiante

CORTEMAGGIORE - L’ha spinta a fermare l’auto ingannandola con un lampeggiante blu simile a quello delle forze dell’ordine, ma quando la giovane ha abbassato il finestrino dell’auto le ha puntato una pistola in faccia nel tentativo di derubarla: ora è caccia al rapinatore che con lo stesso stratagemma sabato sera ha colpito tre volte.

L’unico colpo andato a vuoto è stato quello avvenuto sulla strada provinciale di Cortemaggiore e nei pressi del bivio per Caorso. La vittima dell’episodio, una ventenne, che ha vissuto attimi di terrore, ha infatti avuto un invidiabile sangue freddo e intuendo che l’arma fosse finta ha ingranato la marcia ed è scappata. Poi ha composto il 112 raccontando ai carabinieri l’accaduto. Durante la stessa serata è invece andata peggio ad altre due donne: lo stesso stratagemma è stato infatti usato verso le 22.30 lungo la strada provinciale che collega Piacenza a Gossolengo e successivamente in provincia di Pavia, rispettivamente ai danni di una 40enne ed una 45enne. In base alle testimonianze delle vittime l’auto dei banditi potrebbe essere una Citroen C3 di colore grigio.

Vista la frequenza degli episodi si invita a prestare grande attenzione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

03 Marzo 2014

Commenti all'articolo

  • They

    2014/03/04 - 06:06

    Sapete dove glielo metterei il lampeggiante ? Delinquente di m...a.

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000