il network

Venerdì 09 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


SCUOLA

Una polizia più vicina al cittadino

Torna 'Il poliziotto, un amico in più': gli agenti in aula incontrano centinaia di studenti

Una polizia più vicina al cittadino

Agenti della polizia parlano agli studenti

CREMONA - Fa centro anche a Cremona e provincia la quattordicesima edizione di ‘Il poliziotto, un amico in più’, progetto voluto dal ministero dell’Interno-Dipartimento della pubblica sicurezza, ministero dell'Istruzione dell'Università e della ricerca e Unicef con l’obiettivo di favorire il concetto di polizia di prossimità, vale a dire di una polizia più vicina al cittadino e su cui poter contare.

Decine gli incontri che hanno visto impegnati i poliziotti in decine discuole, di ogni ordine e grado, della provincia. Lunedì i poliziotti sono intervenuti nel Cremasco, nella scuola infanzia di Castelnuovo. Altri incontri alle scuole primarie di Pizzighettone (il 10 febbraio), di Casalbuttano ( 13 febbraio), di Crema-S.Maria e di Borgo San Pietro. A Cremona, per restare alle scuole primarie, gli agenti hanno incontrato gli alunni della ‘Manzoni’, (2 classi, 47 studenti). Altri incontri alle primarie di Salvirola e, di nuovo, a Castelnuovo. Numerosi anche i passaggi dei poliziotti alle scuole secondarie di primo grado: da Casalmaggiore a Crema a Cremona (scuola media Vida). Completano il quadro le scuole secondarie superiori. Gli studenti hanno incontrato gli agenti a Casalmaggiore (istituto Giovanni Romani), a Crema (Itis), mentre questa mattina, a partire dalle 10, i poliziotti saranno al liceo classico Daniele Manin di Cremona. Nei giorni scorsi, sempre a Cremona, incontri all’Itc Beltrami (il 17 febbraio) e al liceo scientifico Aselli ( il 5 febbraio), dove i poliziotti hanno incontrato quasi cinquanta alunni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

24 Febbraio 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000