il network

Martedì 06 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Cento euro a prestazione, condannato lo sfruttatore cinese

Due anni e sei mesi di reclusione e 5mila euro di multa per Li Xiaoqu

Cento euro a prestazione, condannato lo sfruttatore cinese

CREMONA - Chiedeva cento euro a prestazione in un appartamento disadorno, al secondo piano di un condominio in via Vittori, quartiere Po: un letto, un materasso, 58 profilattici in una borsina sul balcone. L’ennesima storia di sfruttamento della prostituzione scoperta dalla squadra mobile attraverso un annuncio pubblicato sul giornale, ha il suo colpevole: Li Xiaoqu, cinese regolare, una residenza a Capriano del Colle (Brescia), di fatto irreperibile. Il giudice Pierpaolo Beluzzi lo ha condannato a due anni e sei mesi di reclusione e a 5mila euro di multa (il pm onorario, Paolo Tacchinardi, aveva chiesto la condanna a 2 anni di reclusione e a 158 euro di multa: l’uomo era difeso dall’avvocato Maria Laura Quaini). Di denunce per sfruttamento della prostituzione, Li Xiaoqu ne ha rimediate in tutta Italia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

24 Febbraio 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000