il network

Martedì 17 Ottobre 2017

Altre notizie da questa sezione

Blog


LA TESTIMONIANZA

"I miei giorni a Kiev:
ho visto scene assurde"

Andriy Petrenko da Cremona nella sua terra d'origine tra i fuochi della guerra civile ucraina

"I miei giorni a Kiev:
ho visto scene assurde"
CREMONA - «Sono stati e sono giorni durissimi. Ho visto scene assurde. Cruente. Ogni sera sento i miei amici a Kiev. Loro partecipano al controllo di alcuni quartieri della città ma la cosa non è facile. Il rischio è dietro l’angolo. C’è pieno di provocatori in giro per le strade». Andriy Petrenko, 27 anni, figlio di Nadiya, la nota cantante ucraina che vive a Cremona da anni, lavora in uno studio grafico. E’ tornato l’altro giorno da Kiev e il suo racconto lascia senza parole. Andriy è rimasto in Ucraina le prime due settimane di questo mese, quelle in cui la situzione è via via precipitata fino a sfociare nella guerra civile che nelle scorse ore ha portato, in un solo giorno, ad oltre cento morti e a scene strazianti che hanno fatto il giro del mondo.
L'INTERVISTA COMPLETA SU 'LA PROVINCIA' IN EDICOLA SABATO 22 FEBBRAIO

21 Febbraio 2014