il network

Sabato 03 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CAPPELLA DE' PICENARDI

Baciato dalla fortuna, poi trova la morte

La vittima è il 25enne Josif Lador: l'incidente è avvenuto nel Veronese

Baciato dalla fortuna, poi trova la morte

Josif Lador morto in un incidente stradale

CAPPELLA DE’ PICENARDI - Solo pochi giorni fa aveva vinto 10mila euro al ‘gratta e vinci’ e si era fatto fotografare con il sorriso sulle labbra. Mercoledì 19 febbraio, intorno alle 21, ha perso la vita in un tragico incidente stradale nel Veronese. Un destino crudele quello toccato al 25enne Josif Lador, artigiano edile di nazionalità romena. Da qualche tempo era in Italia per motivi di lavoro, ospite del fratello e delle sorelle maggiori, che vivono da anni a Capella de’ Picenardi. Mercoledì aveva lavorato nella zona di Caprino, in provincia di Verona, e a quanto pare stava andando a casa di un’altra sorella che vive ad Affi, quando è finito improvvisamente fuori strada con la sua Volkswagen Polo ed è morto sul colpo. Dei rilievi si è occupata la polizia stradale di Verona che sta lavorando per stabilire le cause dell'incidente.

 

Il giovane romeno, aveva 9 fratelli e viveva a Cappella de’ Picenardi con la famiglia, nota e stimata in tutto il circondario; una delle sorelle, tra l'altro, ha gestito un bar a Isola Dovarese. Il 25enne viveva tra la Romania e l’Italia, dove veniva spesso per lavorare, ospite di una delle sorelle. Era un bravo artigiano e chi lo ha conosciuto lo descrive come un ragazzo solare, sempre allegro, disponibile e di grande educazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

21 Febbraio 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000