il network

Sabato 10 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Gli Stati generali dell'ambiente, Terzi: 'Ci impegneremo per dare risposte alle vostre istanze'

Gli Stati generali dell'ambiente, Terzi: 'Ci impegneremo per dare risposte alle vostre istanze'

CREMONA - "Dopo i positivi confronti nelle altre province, oggi ci siamo trovati a discutere di territorio e ambiente nel Cremonese. L'incontro è servito a raccogliere le segnalazioni e ad aprire il confronto, a dare il via a una discussione, che andrà poi approfondita. Come nelle altre tappe, i protagonisti di questo meeting sono stati gli Enti locali, gli imprenditori, le associazioni, i sindacati e coloro che hanno animato di idee e proposte questo incontro". Così l'assessore all'Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile di Regione Lombardia Claudia Maria Terzi ha aperto, questa mattina, la tappa cremonese degli Stati generali dell'ambiente. "Il fatto stesso di aver intrapreso questo percorso di confronto, con gli Stati generali nelle varie province lombarde - ha aggiunto l'assessore - nasce dalla necessità di ascoltare il territorio, perché è da qui che giungono le priorità a cui poi la politica e le Istituzioni devono dare risposta".

LE SEGNALAZIONI - "Anche in questa tappa - ha proseguito la titolare regionale all'Ambiente - sono state numerose le segnalazioni e le istanze pervenute dal territorio: dalle cave, ai rifiuti e allo stoccaggio dei gas (7 segnalazioni), ma anche il tema dell'acqua, il servizio idrico integrato e la protezione idrogeologica. E ancora: parchi, paesaggio e difesa delle biodiversità. Il tema dell'aria (4 segnalazioni), alcuni spunti sull'energia e, naturalmente, la sostenibilità ambientale (3 segnalazioni)". "A ognuna delle cinque aree tematiche - ha spiegato Terzi - è stato dedicato un tavolo 'ad hoc', ma garantire che le istanze saranno affrontare con serietà e trasparenza non significa che da domani tutto sarà risolto". "Ci vogliono tempo e soldi - ha spiegato -, come anche volontà e preparazione. Mi preme ribadire che da parte di Regione Lombardia c'è l'impegno a dare risposte concrete alle vostre istanze".

APPROCCIO POSITIVO - Dopo aver illustrato le principali attività su cui Regione Lombardia è impegnata (Piano Aria, Piano regionale di gestione dei Rifiuti, Piano regionale di bonifica delle aree inquinate, Piano energetico ambientale regionale), Terzi ha poi spiegato che "Questo breve 'excursus' tra le varie attività di cui si a occupa il mio assessorato è servito a far capire che non ci sono solo le emergenze, ma anche tanta a progettualità, anche se non fa così notizia come una discarica abusiva o i dissesti idrogeologici che stanno colpendo tutto il Paese". "E' solo con un approccio positivo - ha assicurato l'assessore - che riusciremo a migliorare la qualità del nostro ambiente e a guardare con più fiducia al nostro futuro".

IL METODO - "Il confronto e la relazione continua e non sporadica - ha detto Terzi a proposito del metodo di lavoro adottato - devono costituire il cuore delle attività delle Istituzioni. Non è un caso che l'incontro di oggi sia organizzato come un botta e risposta, il metodo su cui è stato modulato l'incontro parte da un punto fermo: l'ascolto delle varie esigenze da parte dell'Assessorato, il ruolo centrale della sede regionale nell'attività di collegamento e raccordo e, non ultimo, risposte e azioni concrete da parte del territorio". "Ritengo - ha concluso l'assessore Terzi - che questa sia la via per una relazione capace di portare risultati dei quali tutti potranno godere"

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

20 Febbraio 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000