il network

Sabato 10 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


LETTERA ALLE ATTIVITA' COMMERCIALI

"Arredi esterni più belli"
Il Comune sconta le tasse

In vista di Expo l'amministrazione chiede agli esercizi del Distretto Urbano del Commercio di adeguarsi ai nuovi standard estetici

"Arredi esterni più belli"
Il Comune sconta le tasse
CREMONA - Nei prossimi giorni sarà inviata una lettera a tutti gli esercenti che rientrano nel perimetro del Distretto Urbano del Commercio, invitandoli ad adeguare gli arredi esterni che sono collocati su suolo pubblico, a servizio delle attività commerciali (tavolini, sedie, ombrelloni, fioriere, ed altro), a precisi standard estetici (relativi a tipologia, forma, materiali e colori) in modo da garantire un’immagine omogenea e di qualità, così come prescrive il nuovo Regolamento comunale per la viabilità e la qualità urbana entrato in vigore il 1° gennaio 2013. Il nuovo Regolamento prevede infatti che i titolari di concessioni esistenti che non siano in regola debbano uniformarsi a precisi standard entro 5 anni dalla data di approvazione del regolamento, ad esclusione degli arredi autorizzati nei 6 mesi antecedenti l’entrata in vigore dello stesso regolamento, per i quali il termine per l’adeguamento è posticipato di ulteriori due anni. L’aspetto più rilevante della comunicazione è che per coloro che si adegueranno puntualmente è prevista una consistente riduzione del relativo canone di occupazione di suolo pubblico, a partire dal primo anno successivo all’intervento e per una o più annualità consecutive. “Ma la ragione più importante che rende opportuno, per gli operatori che vi sono tenuti, a provvedere in anticipo alla disposizioni previste – dichiara l'assessore alla Pianificazione Urbana Federico Fasani – è un appuntamento di rilevanza mondiale qual è EXPO 2015. Desideriamo infatti rendere ancora più bella Cremona e il suo straordinario centro storico. Per quell'evento Cremona dovrà riuscire a presentarsi al meglio, dando l’immagine di una città ordinata, viva ed ospitale, dove anche gli spazi pubblici sono organizzati con gusto ed eleganza. Per questo motivo il Comune, anche attraverso il Distretto del commercio, intende incoraggiare gli esercenti interessati ad adeguare i propri arredi esterni quanto prima, tenuto conto che già nei mesi precedenti è previsto l’arrivo dei primi flussi di visitatori. In questo modo l’investimento sarà doppiamente vantaggioso perché, da un lato si potrà ottenere un risparmio effettivo del 50% sulla spesa e, dall’altro, si renderà la propria azienda più competitiva in vista dell’EXPO”.

18 Febbraio 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000