il network

Giovedì 24 Maggio 2018

Altre notizie da questa sezione

in corso:

Blog


CREMONA

Gazebo della Lega, tensione in centro

Forze dell'ordine in piazza Roma per evitare scontri con gli antagonisti

Gazebo della Lega, tensione in centro
Tra i politici presenti anche Stefano Borghesi: "Cremona al ballottaggio? Andremo al mare o al lago"

CREMONA - Tensione in piazza Roma attorno al gazebo dalla Lega Nord, allestito dai politici del Carroccio per informare la popolazione sui temi dell'iniziativa nazionale legata alle questioni immigrazione e lavoro. Sul posto sono intervenute le forze dell'ordine, che hanno presidiato la zona per scongiurare eventuali scontri con i rappresentanti dei centri sociali e dei movimenti antagonisti, impegnata, negli immediati paraggi, in un'attività di contro-volantinaggio. I contestatori sono stati allontanati. Non una semplice mossa preventiva: in passato non sono mancati episodi di vera e propria violenza che hanno coinvolto leghisti e antagonisti. In un'occasione due attivisti erano rimasti feriti. 

Al banchetto si è presentato anche Stefano Borghesi, braccio destro di Matteo Salvini. Il politico ha confermato la 'linea dura' già fissata in vista delle amministrative con il sostegno totale al candidato Alessandro Zagni: "In caso di ballottaggio ce ne andremo al mare o al lago". Messaggio chiarissimo: nessun appoggio a Oreste Perri, né ora né in futuro.

15 Febbraio 2014

Commenti all'articolo

  • They

    2014/02/15 - 22:10

    Centri sociali : altra piaga tutta italiana.

    Rispondi