il network

Giovedì 08 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Zagni: "Episodio gravissimo"

Il commento del candidato sindaco leghista al pestaggio del fotografo de 'La Provincia'

Zagni: "Episodio gravissimo"
CREMONA - "Un episodio di gravità inaudita, che dà il polso di ciò che è diventata Cremona nell’ultimo periodo: una città in cui gli immigrati possono fare tutto quello che vogliono e in cui, conseguentemente, regna ormai la più totale insicurezza". E' il commento di Alessandro Zagni, candidato sindaco della coalizione Cremona Cambia Volto (che include la Lega Nord e la lista civica Cremona Libera con Zagni) all'episodio che ha visto un fotografo impegnato in corso Campi per un servizio del quotidiano La Provincia, malmenato da due venditori ambulanti abusivi di origine africana. "Mentre esprimiamo piena solidarietà al professionista incappato in questo inqualificabile episodio, ricordiamo che da molto tempo facciamo notare come la situazione riguardante i venditori abusivi in città sia diventata insostenibile", prosegue Zagni, che precisa: "Non solo arrecano un danno ai nostri commercianti ma, come questo episodio dimostra, non esitano a ricorrere alla violenza. Segno evidente che si sentono padroni della città". Zagni non risparmia critiche all'amministrazione comunale: "Non credo che si possa accusare me e la coalizione di speculare sull’accaduto. Al contrario, voglio ricordare che da tempo non perdiamo occasione per ribadire come la risposta del Comune rispetto al fenomeno dei venditori abusivi sia troppo debole, così come è inesistente il contrasto ad ogni forma di illegalità, vedasi la concessione di abitazioni comunali al comitato antisfratto, in barba alle graduatorie di assegnazione degli alloggi, e il prolungamento dell’affitto a canone pressoché zero ai bravi ragazzi del Kavarna, che imbrattano i muri cittadini e hanno portato all’esasperazione i residenti del Cascinetto. Io mi propongo di amministrare usando molta più fermezza, la stessa che ha usato il sindaco di Verona Tosi, che ha agito smantellando l'intera rete del commercio abusivo nella sua città. Quello è il modello che vogliamo applicare anche a Cremona".

14 Febbraio 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000