il network

Venerdì 09 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Assalto a market e tabaccheria
Notte folle per 4 ragazzini

Fermati e denunciati dai carabinieri: "Eravamo ubriachi"

Assalto a market e tabaccheria
Notte folle per 4 ragazzini

CREMONA - Notte di follia per quattro ragazzini, di cui uno minorenne: ubriachi hanno scassinato un veicolo e messo a segno due spaccate, una ai danni di un supermercato e l'altra contro una tabaccheria. I militari del nucleo operativo e radiomobile li hanno denunciati alla Procura della repubblica di Cremona ed a quella dei minori di Brescia per furto aggravato continuato. 

I quattro, verso l'una di notte, in via dei Classici, dopo aver scassinato la portiera di un furgone intestato ad un imprenditore edile del luogo, si sono lanciati a tutta velocità contro la vetrina del supermercato In's, sfondando la porta di accesso. Scesi dal mezzo si sono appropriati di diverse bottiglie di liquori, dileguandosi a bordo del furgone, poi ritrovato (seriamente danneggiato) in via Trebbia da una pattuglia dell’Arma. Verso le 3, i quattro giovani sono tornati in azione prendendo di mira la tabaccheria al civico 5 di via Robolotti, di proprietà di Simona Gosi. L’intervento del metronotte è stato provvidenziale: dopo aver scongiurato l’assalto, la guardia giurata ha provveduto ad avvisare la centrale operativa dei carabinieri. Durante la fuga o quattro sono stati notati a bordo di un'utilitaria di colore bianco: un particolare che ha permesso ai militari di concentrare le ricerche sui veicoli transistati dai varchi in quell’orario. Gli accertamenti eseguiti nella mattinata hanno permesso di restingere le ricerche a cinque veicoli: al termine delle verifiche si è risaliti al proprietario del veicolo, un giovane del 1995 residente in città. I militari del Norm hanno prelevato il giovane presso la sua abitazione; il ragazzo ha ammesso subito le proprie responsabilità, spiegando che la notte brava era stata innescata dell’abuso di alcool. Gli altri tre responsabili -  uno del 1994 di nazionalità rumena, uno del 1996 ed il minore classe 1998, tutti residenti a Cremona - sono stati individuati e condotti in caserma nel corso della mattinata per gli accertamenti di rito. Uno dei giovani, vistosi alle strette, ha tentato di nascondersi in casa (decisivo l'intervento della madre), mentre un altro ha provato a dileguarsi alla vista dei carabinieri mentre girovagava per il centro commerciale CremonaPo. I ragazzini sono stati rimessi in libertà e denunciati per la pesante accusa di plurimo furto aggravato continuato in concorso. 

14 Febbraio 2014

Commenti all'articolo

  • franco

    2014/02/14 - 13:01

    Ragazzi vittime del disagio comportamentale e bisognosi di strumenti educativi......

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000