il network

Sabato 03 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CASTELVETRO

Femminicidio, il funerale di Cinzia quattro mesi dopo il delitto

Soffocata e strangolata dal convivente a fine settembre del 2013, Gilberti si trova in carcere a Piacenza

Femminicidio, il funerale di Cinzia quattro mesi dopo il delitto

Il funerale di Cinzia Agnoletti

CASTELVETRO - A quattro mesi dall’orrendo delitto di via Stazione, lunedì mattina la comunità castelvetrese ha detto addio alla 51enne Cinzia Agnoletti, soffocata e strangolata dal convivente Giampietro Gilberti. Il nullaosta alla sepoltura era stato rilasciato dalla Procura della Repubblica di Piacenza pochi giorni fa.

Nelle prime panche della chiesa amici e parenti, persone che hanno conosciuto la 51enne sul posto di lavoro (nei ristoranti di Mezzano e Bosco ex Parmigiano) o in paese. In silenzio hanno ascoltato le parole del parroco don Mauro Manica. Il sacerdote ha tentato di portare parole di consolazione e fede, soprattutto per Manuel, il figlio di Cinzia e Giampietro, che è doppiamente provato dal dolore. Perchè oltre ad aver perso per sempre la madre vive il dramma del padre, rinchiuso nel carcere delle Novate di Piacenza con l’accusa di omicidio volontario.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

10 Febbraio 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000