il network

Giovedì 08 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

I vigili senza il manganello

I tactical baton non hanno ottenuto l'autorizzazione di utilizzo: il comandante Germanà ha ritirato quelli in dotazione ai suoi uomini

I vigili senza il manganello
CREMONA - Niente più manganelli in dotazione agli agenti della polizia locale. Il comando di piazza Libertà ha ritirato i bastoni estensibili in dotazione ai vigili, sulla base di una circolare giunta tempo fa da Roma. Per questa dotazione manca l’approvazione ufficiale e il comando ha deciso di fare un passo indietro. I ‘tactical baton’, alla francese, sono arrivati a Cremona una decina di anni fa, sulla scia delle nuove dotazioni decise dalla Regione Lombardia. Oltre ai bastoni estensibili, erano stati aggiunti alle dotazioni standard gli spray urticanti al peperoncino per autodifesa, tutt’ora a disposizione degli agenti della polizia locale. 
«L’uso del tactical baton è stato previsto con legge regionale — ha spiegato ieri il comandante della polizia locale di Cremona, Fabio Germanà Ballarino — ma di recente da Roma è arrivata una circolare dalla quale si evinceche quella dotazione non ha ricevuto l’approvazione all’utilizzo. Da lì la decisione di ritirarli». Il tactical baton, conosciuto anche come asta telescopica, consente di applicare una forza minima garantendo la sicurezza degli operatori di polizia e nel contempo quella degli aggressori.

09 Febbraio 2014

Commenti all'articolo

  • mario

    2014/02/10 - 09:09

    Avanti cosi! Per coerenza, proporrei di togliere agli agenti di polizia municipale anche spray urticante e pistola, dotandoli invece di opportuno vocabolario di insulti micidiali, più che sufficenti ad avere ragione dei malviventi dei giorni d'oggi... Pace e bene....

    Rispondi

  • They

    2014/02/09 - 22:10

    Ma una legge, un decreto, una circolare che favorisca gli onesti cittadini e punisca i delinquenti non sono capaci di farla? Pensano solo a una legge elettorale che li aiuti a tenere il c.lo sulle poltrone di Montecitorio e a rompere i c.....ni a chi fa il suo dovere. I delinquenti andrebbero presi a bastonate altro che abolire il manganello!!!

    Rispondi

  • giuseppe

    2014/02/09 - 18:06

    Ricordiamo a tutti i cittadini che il Ministro dell'Interno corrisponde attualmente al nome di Angelino Alfano facente parte, anzi capo della Nuova Cristiana Democrazia (NCD), nonchè amicone dei nostri Malvezzi, Salini, Rossoni, Alquati, Zanibelli etc. etc., tutti quelli che per il rafforzamento e tutela delle forze dell'ordine e della sicurezza non perdono occasione per stracciarsi le vesti.....meditate cremonesi..meditate!!!!!!

    Rispondi

  • arcelli

    2014/02/09 - 17:05

    I criminali e delinquenti abituali RINGRAZIANO..................

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000