il network

Venerdì 09 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


AGGRESSIONI E RAPINE

I treni della paura

Problema sicurezza sulle tratte ferroviarie che incrociano Cremona: due nuove episodi violenti

I treni della paura
CREMONA - Mercoledì due extracomunitari hanno preso di mira un capotreno, insultandolo, prima di distruggere due sedili; soltanto un paio di giorni prima due cittadini marocchini avevano dato in escandescenza tra le carrozze, mentre si aggiravano ubriachi brandendo una bottiglia di vetro, poi puntata contro un capotreno donna. Storie di (stra)ordinaria follia che hanno un setting comune: le linee ferroviarie che incrociano Cremona. La prima sul treno 2662 da Milano, la seconda sul 10484 da Treviglio. Aggressioni contro il personale viaggiante che, di riflesso, fanno aumentare la paura anche tra i pendolari, già vittime, negli ultimi tempi, di un'escalation di rapine, furti ed episodi violenti. Il 'problema sicurezza' si somma a quello, annoso e incancrenito, dei pesanti e incessanti disservizi sempre più spesso sotto la lente d'ingrandimento mediatica. E per il 'popolo dei binari' l'odissea pare senza fine.

31 Gennaio 2014

Commenti all'articolo

  • M

    2014/01/31 - 19:07

    Direi che un'altro setting comune sono gli extracomunitari, possibile che chi si comporta così non si possa prendere a pedate nel sedere ?!?!

    Rispondi

  • paolo

    2014/01/31 - 13:01

    la lega ha fatto propaganda per anni contro chi arrivava con i barconi a Lampedusa, ma poi a delinquere per la maggior parte dei casi sono Rumeni che arrivano con regolare passaporto o albanesi e marocchini che di sicuro non sbarcano a Lampedusa. Fatti concreti zero per i cittadini invece siamo al si salvi chi può.

    Rispondi

  • mario

    2014/01/31 - 12:12

    Extracomunitari, marocchini... siamo alle solite. In Italia si continua a non capire che questa gente, spesso, nei loro paesi di origine è abituata a vivere sotto regimi spesso autoritari, con sistemi di polizia che non vanno per il sottile e carceri al confronto dei quali i nostri (che per inciso sono al collasso e fanno schifo) sono degli hotel a tre stelle. Per loro delinquere in Italia è quasi una pacchia... e fino a che non impareremo ad avere nei loro riguardi pugno altrettanto duro sarà sempre cosi.....

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000