il network

Domenica 11 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Privacy e sicurezza, telecamere: stop agli abusi

Circolare della prefettura, verifiche su tutti gli impianti

telecamera videosorveglianza

CREMONA - Il delicato e labile equilibrio tra la sicurezza e la privacy. Un equilibrio che, con l'uso delle nuove tecnologie in tema di videosorveglianza rischia di entrare in crisi. Anche a Cremona. Chi si è spinto oltre i limiti, chi ha calibrato male impianti e ‘occhi elettronici’ deve fare marcia indietro. E’ in questa luce che va letta la circolare diffusa nei giorni scorsi dalla prefettura di Cremona a Comuni e istituti di vigilanza (per conoscenza anche ai comandi delle forze dell’ordine).

Il punto - come spiegano vari esperti del settore - è che tanti, troppi titolari di esercizi commerciali o privati cittadini hanno installato sistemi di videosorveglianza invasivi, che immortalano e registrano dati che, sulla base delle norme, sono destinati soltanto all’oblio. Sulla scorta della circolare, decine di amministrazioni hanno verificato la natura degli impianti. In alcuni casi sono stati fatti dei passi indietro. Oppure sono state installate tutte le dotazioni mancanti, a cominciare dagli avvisi che riguardano la presenza degli impianti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

29 Gennaio 2014

Commenti all'articolo

  • M

    2014/01/30 - 21:09

    Incredibile, l'unico aiuto vero per scovare tutti i delinquenti che ci sono in giro viene contrastato proprio da chi dovrebbe proteggerci, se non ci fossero tutti sti malviventi non ci sarebbero neppure le telecamere di sorveglianza. Personalmente non ho nulla da nascondere se vengo inquadrato da una telecamera mentre cammino per strada !!! Robi de mat !!!

    Rispondi

  • DAVIDE

    2014/01/30 - 21:09

    Provvedimento inutile per la tutela della riservatezza: un cittadino può liberamente collocare all'interno (interno!) dei serramenti di casa propria qualunque telecamera e riprendere quanto avviene sulla strada senza violare alcuna legge... Le telecamere esterne costituiscono una sicurezza per i cittadini onesti ed un - modesto - deterrente per altri "discutibili". Sono iniziative come questi che mostrano il distacco che le Autorità ed il comune sentire.

    Rispondi

  • franco

    2014/01/30 - 14:02

    Insoma se te vedet jun che roba te ghet de girate de l'altra paart.

    Rispondi

  • arcelli

    2014/01/30 - 11:11

    Non si spiano i poveri migranti intenti a procacciarsi cibo e droga in qualsiasi modo............è contro la legge e i diritti umani......................

    Rispondi

  • Cittá Giurassica

    2014/01/30 - 09:09

    ma con i crimini in continua ascesa in cittá, voi vi preoccupate della privacy sugli impianti di video sorveglianza? Non ho parole

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000