il network

Sabato 10 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


PIZZIGHETTONE

Operazione 'oca selvaggia'
Aggressive: via dalla riva

Appello ai cittadini: basta dare loro da mangiare. Lo scopo è indurle a stanziarsi in una zona dell'Adda più protetta

Operazione 'oca selvaggia'
Aggressive: via dalla riva

Le oche lungo le rive dell'Adda a Pizzighettone

PIZZIGHETTONE - Tempi duri per le oche dell’Adda: non saranno più le padrone delle rive in centro storico e le sponde saranno rese più libere e pulite per la gente. E’ questo lo scopo dell’amministrazione comunale, che ha deciso di far partire una sorta di 'piano di contenimento'. Si comincia con un volantinaggio, nei prossimi giorni, per invitare i cittadini a non alimentare più gli animali gettando pane e mangime sulle rive in centro, dove da anni vivono indisturbate decine di oche e anatre.

Lo scopo è quello di indurle a frequentare solo la zona compresa fra la Torre del Guado e lo sbocco del Serio Morto e di evitare quindi contatti con le persone. Si tratta di un’area defilata, dove peraltro le oche abitualmente nidificano, mentre abitualmente stanziano nei punti dove vengono alimentate, in particolare al centro di via Lung’Adda in Gera. Le oche, infatti, potrebbero diventare potenzialmente pericolose - pensiamo ai bambini - se dovessero assumere comportamente aggressivi. Dall'altro lato, nel luogo dove sarebbe opportuno che si stanziassero, sarebbero più 'protette' e meno disturbate dalla presenza della gente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

27 Gennaio 2014

Commenti all'articolo

  • franco

    2014/01/28 - 18:06

    ma andee a cagaa (el disi senza mancaa de rispet).

    Rispondi

  • Paolo

    2014/01/28 - 15:03

    Sul lago di Poschiavo nel canton dei Grigioni vivono da decenni 2 grosse oche dal carattere intrattabile che appena possibile beccano i frequentatori del lago, me compreso, eppure sono state accettate e vengono considerate con benevolenza dalla cittadinanza e dagli stesi turisti, col tempo sono anzi diventate un'attrattiva. Anche a Pizzighettone un po' di tolleranza non guasterebbe. Paolo

    Rispondi

  • Daniele

    2014/01/28 - 13:01

    Dopo aver spostato le oche l'amministrazione comunale penso vorrà plastificare le sponde del fiume; qualcuno, camminando sull'erba, potrebbe sporcarsi le scarpe.. Rimarrebbe comunque il problema del fiume stesso, se qualcuno scivolando dovesse finirci dentro e annegare? Meglio coprire tutto con una gettata di cemento; in questo modo, oltre a rendere tutto più "sicuro" si risolverebbe il problema dei parcheggi in Gera al giovedì. Un solo commento alla faccenda: Pòra Italia!

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000