il network

Domenica 04 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Povertà, mani nei cassonetti in cerca di cibo

Accade da qualche mese dietro il supermercato Italmark di via Dante

Povertà, mani nei cassonetti in cerca di cibo

Cassonetti dell'immondizia dietro l'Italmark di via Dante

CREMONA - Un prelievo sistematico di cibo dai cassonetti dell'immondizia. Ecco un altro esempio, inequivocabile, di cosa vuol dire avere fame. Accade sul retro dell’Italmark di via Dante, a pochi passi dal parcheggio che confina con la ferrovia e non troppo lontano dal centro. «Sono tutti extracomunitari, vanno a rovistare nell’umido finché trovano qualcosa. Va avanti da alcuni mesi», ha spiegato il dirttore del noto centro vendita. Sugli scaffali del supermercato non resta mai nulla oltre la data indicata (la legge parla chiaro), anche quando figura l’avverbio ‘preferibilmente’. E così quello che ora somiglia sempre più a uno 'spreco', si rivaluta, viene riutilizzato e alimenta le speranze di coloro che non hanno nulla da mangiare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

22 Gennaio 2014

Commenti all'articolo

  • p

    2014/01/22 - 18:06

    Ho visto anche un italiano frugare nei cassonetti del suddetto supermercato, credo che la colpa di tutto questo sia da attribuire al grande supergoverno Monti che con il suo operato ha dato il colpo di grazia all'economioa Italiana. Se c'era bisogno di un affondo ,quel governi di tecnici ????? incapaci ha colpito nel punto giusto. Purtroppo la maggior parte dei ministri di quel governo sono insegnanti universitari, chissà quei poveri studenti che cosa combineranno con professori come la Fornero ,monti e tutti gli altri Poveri noi con i tecnici formati da questi incapaci professoroni.

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000