il network

Martedì 06 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


CREMONA

Zanibelli: 'Strade più sicure con l'ampliamento dell'area pedonale'

Il Comune ha chiuso alle auto via Beltrami, un tratto di largo Boccaccino, vicolo Pertusio e via Torriani

Zanibelli: 'Strade più sicure con l'ampliamento dell'area pedonale'

Largo Boccaccino nel centro di Cremona

CREMONA - Su proposta dell'assessore Francesco Zanibelli la Giunta comunale ha deciso di rendere pedonali le seguenti vie: largo Boccaccino (tratto tra via Janello Torriani ed il civico 22), via Eugenio Beltrami, vicolo Pertusio e via Janello Torriani per migliorare la sicurezza della circolazione, tutelare e valorizzare maggiormente il patrimonio ambientale e culturale cittadino.

“L’Amministrazione comunale - dichiara l'assessore Francesco Zanibelli - sta procedendo nella graduale protezione dal traffico veicolare delle vie cittadine adiacenti alla parte monumentale della città con l’obiettivo di favorire in questi ambiti urbani la mobilità dell'utenza più debole (pedoni e ciclisti), in modo che sia più consona anche alla morfologia urbana esistente. I numerosi incontri avuti con molti residenti delle vie interessate dai provvedimenti di pedonalizzazione hanno evidenziato una serie di problematiche relative, in alcuni casi, all’incompatibilità della sosta visti gli esigui spazi a disposizione, spesso con situazioni di intralcio per i veicoli in servizio di emergenza, oltre che alla mobilità pedonale in genere. La pericolosità è stata evidenziata anche per la vicinanza a zone monumentali che vedono forti afflussi di turisti che si muovono a piedi”.

“Residenti e commercianti – conclude l'assessore – hanno più volte sollevato reali problemi di sicurezza ed hanno depositato anche una raccolta di firme al riguardo. Ci sono stati casi in cui i mezzi di soccorso non riuscivano a raggiungere la loro destinazione, per citare solo alcune problematiche, il tutto dimostrato anche da fotografie e filmati. Per tale motivo ci siamo attivati e sono state fatte le opportune verifiche. Con questo provvedimento, per senso di responsabilità e per il ruolo che ci compete come amministratori, abbiamo dato una risposta concreta alle esigenze dei cittadini e dei titolari di esercizi commerciali delle zone interessate provvedendo a risolvere le pericolosità viabilistiche riscontrate. Infine, abbiamo reso più omogenea la regolamentazione della circolazione viaria delle strade che fanno parte del nucleo di antica formazione e adiacenti a piazza del Comune”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

23 Gennaio 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000