il network

Lunedì 05 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Utenza tagliata in via Solomos, la neonata torna al caldo

Privato paga il conto della Aem che riallaccia la fornitura, mobilitato l'assessore Amore

Utenza tagliata in via Solomos, la neonata torna al caldo

La famiglia che abita nella casa Aler di via Solomos

CREMONA - Un privato solidale (non il solo in questa storia) che paga gli arretrati all’ex municipalizzata. L’assessore comunale ai Servizi sociali, Luigi Amore, che appena tornato in ufficio fa da tramite con Aem. Il tecnico dell’azienda che già nel primo pomeriggio interviene e riallaccia il teleriscaldamento. Si è conclusa così, martedì 7 gennaio, come tanti speravano e a tempo record, la vicenda della famiglia che abita in una casa Aler di via Solomos alla quale, un mese e mezzo fa, è stato staccato il teleriscaldamento, causa morosità. Il tutto malgrado insieme al padre e alla madre — da tempo in difficoltà economiche ma pieni di dignità e di voglia di lavorare — vivano due figlie minorenni: una tredicenne e, soprattutto, una bimba di appena sei mesi, la cui presenza, in una casa fredda, divorata dall’umidità, ha subito portato questo caso sotto i riflettori e nei pensieri di chi ha di più e vuole aiutare il prossimo in difficoltà.

Alcuni lettori del quotidiano La Provincia avevano telefonato in redazione, nei giorni scorsi per sapere come aiutare concretamente la famiglia di via Solomos. Segno che il buon cuore dei nostri concittadini batte sempre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

07 Gennaio 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000