il network

Venerdì 09 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Imu sulle 'seconde case', 150 pagamenti al giorno

In tutto 2.085 utenti si sono rivolti all'Ufficio servizi ai contribuenti

Imu sulle 'seconde case', 150 pagamenti al giorno
CREMONA - Tra il 27 novembre e il 16 dicembre scorso l'Ufficio servizi ai contribuenti del Comune ha ricevuto ben 2.085 utenti che hanno versato il saldo IMU per gli immobili diversi dalla prima abitazione; a tutti è stato fornito il calcolo dell'imposta dovuta ed il modello F24 compilato per il versamento; 285 sono state le telefonate di richieste di prima informazione, alle quali sono state fornite risposte; 118 i quesiti pervenuti via posta elettronica, tutti quanti evasi. Sostanzialmente, nei 14 giorni di consulenza, sono stati accolti in media 149 utenti al giorno, con un tempo medio di attesa di 7 minuti. Intanto l'Ufficio servizi ai contribuenti si sta già attivando per il pagamento della mini rata IMU relativa al 2013 che deve essere versata entro il 24 gennaio 2014. Per il 2013 il Comune di Cremona ha deliberato un’aliquota IMU pari allo 0,6% sull’abitazione principale e allo 0,81% sui terreni agricoli. Lo Stato chiede ai cittadini dei Comuni che hanno adeguato l’aliquota rispetto a quella base (pari allo 0,4% per l’abitazione principale e allo 0,76% per i terreni agricoli) di pagare una quota dell’IMU. L’imposta si versa con Modello F24 presso banche e uffici postali, senza commissioni. Il modello F24 è disponibile in versione cartacea presso banche e uffici postali, mentre in formato elettronico è disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate. Sono tenuti a pagare questa imposta i possessori di immobili che rientrano nelle categorie catastali A/2, A/3, A/4, A/7 adibiti a: 
1. abitazione principale (immobile nel quale il proprietario dimora abitualmente e risiede anagraficamente) e relative pertinenze (esclusivamente quelle classificate nelle categorie catastali C/2, C/6 e C/7, nella misura massima di una unità per ciascuna delle categorie catastali. Non è più possibile considerare pertinenza dell’abitazione principale più di un garage); 
2. unità immobiliare posseduta a titolo di proprietà o usufrutto da anziani o disabili residenti presso istituti di ricovero o sanitari a seguito di ricovero permanente (a condizione che l’unità immobiliare non risulti affittata); 
3. unica unità immobiliare posseduta a titolo di proprietà o usufrutto da cittadini italiani non residenti nel territorio dello Stato (a condizione che l’unità immobiliare non sia affittata); 
4. casa coniugale attribuita al coniuge assegnatario a seguito di provvedimento di separazione legale, annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio; 
5. unità immobiliari e relative pertinenze appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale dei soci assegnatari; 6. abitazioni possedute, e non concesse in locazione, dal personale in servizio permanente appartenente alle Forze Armate e Forze di Polizia ad ordinamento militare e civile.
La mini rata IMU si paga anche su terreni agricoli, anche quelli non coltivati, posseduti e condotti dai coltivatori diretti e dagli imprenditori agricoli professionali iscritti nella previdenza agricola. Anche in questo caso il Comune offre un servizio di consulenza per il calcolo dell’IMU e la stampa del modello F24. Per informazioni e per prendere appuntamento è necessario contattare l'Ufficio servizi ai contribuenti, via Geromini 7 - tel. 0372 407310, entrata.servizi@comune.cremona.it.

27 Dicembre 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000