il network

Mercoledì 07 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


IMMOBILI COMUNALI - L'ORDINANZA DEL GIUDICE SIEFF

"Aem non può staccare
il teleriscaldamento"

Provvedimento capofila: "Il Comune è co-debitore solidale"

"Aem non può staccare
il teleriscaldamento"
CREMONA - L'Aem non può staccare il teleriscaldamento a una famiglia morosa che risiede in un appartamento di proprietà del Comune, in via Divisione Acqui 4/B, a Borgo Loreto. Lo ha stabilito il giudice Benedetto Sieff, che ha respinto il ricorso in via d’urgenza, con cui l’azienda aveva chiesto  di sospendere l’erogazione del servizio agli inquilini morosi, sostenendo di essere titolare di un diritto e che questo diritto era stato leso. Si tratta della prima ordinanza in materia di teleriscaldamento emessa dal tribunale di Cremona.  
"Una grandissima soddisfazione - ha commentato l’avvocato Luca Curatti, presidente di Assoutenti Cremona, che ha assistito la famiglia - E’ la prima volta che un utente ottiene la giusta ragione davanti a un tribunale nei confronti di un gestore che chiede di tagliare il teleriscaldamento senza se e senza ma. E’ una sentenza tranchant, un provvedimento capofila, di quelli che potrebbe far nascere una class action costituita da persone che si vedono minacciate dal distacco del teleriscaldamento". Nelle tre pagine di provvedimento, il giudice Sieff ritiene che il pericolo sollevato da Aem (stato di insolvenza , accumulo di debito arretrato e difficile rientro del debitore)   "appare allo stato scongiurato dalla presenza del Comune di Cremona  quale co-debitore solidale" della famiglia. 

 

26 Dicembre 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000