il network

Domenica 11 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Scacco alla banda di ladri

Tre albanesi denunciati per ricettazione. Una donna riconosce gli effetti personali attraverso le fotografie e gli oggetti le vengono restituiti dai carabinieri

Scacco alla banda di ladri

La refurtiva sequestrata dai carabinieri di Cremona

CREMONA - Altro colpo ai ladri inferto dai carabinieri di Cremona. Sgominata una banda composta da tre albanesi, trovati in possesso di un ingente quantitativo di refurtiva. I tre stanieri sono stati denunciati per ricettazione: si tratta di T.A. 22 anni, L.A. 19 anni e X.Z. 44 anni, tutti senza fissa dimora e con precedenti.

La banda è stata ‘pizzicata’ dai militari mentre si trovava in via Dante. Gli stranieri si aggiravano con fare sospetto nei pressi di alcune auto in sosta. Un controllo da parte dei militari ha fatto emergere numerosi oggetti - dei quali gli albanesi non hanno saputo giustificare il possesso - tra cui orologi, gioielli e altri oggetti preziosi.

Oggetti che sono già stati resi alla legittima proprietaria. Martedì una donna (F.L. di 71 anni) residente in città ha riconosciuto alcuni effetti personali appartenuti al marito attraverso le fotografie divulgate dalla stampa. La donna ha contattato il comando dei carabinieri, si è congratulata per la rapida restituzione degli oggetti (un ricordo del coniuge scomparso da poco) che le erano stati rubati pochi giorni prima.

I militari, inoltre, hanno dato esecuzione ad un ordine di carcerazione a carico di E.H.S. (30enne originario del Marocco) che deve scontare otto mesi di pena comminata dal tribunale di Milano per spaccio di stupefacenti. L’uomo è stato posto ai domiciliari presso la propria abitazione a Cremona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

17 Dicembre 2013

Commenti all'articolo

  • arcelli

    2013/12/16 - 11:11

    Sgominata cosa?intanto son a piede libero e quindi liberi di delinquere ancora.Non credo che a costoro interessi o preoccupi avere procedimenti pendenti,tanto nemmeno si presenteranno in tribunale.Che giustizia penosa,va abolito tutto il sistema e riformato,nemmeno in Congo esiste uno schifo simile.Clandestini espulsi con in mano un foglio che li invita a lasciare il Paese entro 7 giorni:quanti l'han fatto secondo voi??Ma che pagliacciate

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000