il network

Sabato 10 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


METEO E INQUINAMENTO

Una cappa avvelenata

Nebbia persistente e Pm10 ancora oltre il limite: i prossimi giorni si prospettano più che mai 'grigi'

Una cappa avvelenata

CREMONA - Quello tra smog e condizioni meteorologiche è un legame molto stretto: la combinazione di nebbia persistente e basse temperature non potrà che continuare a costringere la città sotto una cappa soffocante e carica di veleni. Le previsioni meteo parlano chiaro: la nebbia — specialmente in orario mattutino e in tarda serata — non allenterà la propria morsa. Un muro di umidità destinato a catturare le particelle sospese in atmosfera producendo una vera e propria calotta  di insalubrità. Anche perché i dati delle centraline sono tutt’altro che confortanti, con il tasso di PM10 che è sempre al di sopra della soglia consentita: mercoledì è stata raggiunta una quota (media) di 63 mg per metro cubo. Inoltre Arpa Lombardia — che compara la situazione meteo con il rapporto fra accumulo e dispersione degli agenti inquinanti atmosferici — prevede un ulteriore innalzamento dei valori ‘venefici’ per i giorni a venire. Il quadro che ne deriva ha un colore dominante ben preciso: il grigio. Molto intenso.

11 Dicembre 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000