il network

Sabato 10 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


IL PROCESSO

Anziana derubata in casa:
via assegni per 100mila euro

Vittima Esterina Bertani: sotto accusa la badante che avrebbe agito con la complicità di un uomo

Anziana derubata in casa:
via assegni per 100mila euro
CREMONA - Derubata di cinque assegni per un valore di 100mila euro: il caso, finito in tribunale, ha coinvolto Esterina Bertani, moglie del senatore della Dc Giovanni Lombardi, insegnante di stenografia a generazioni di futuri ragionieri.  I quattro figli di Esterina, che nel frattempo è deceduta, si sono costituiti parte civile con l’avvocato Cristiana Speroni: per l'accusa la responsabile del furto, con l'aiuto di un complice, sarebbe la badante dell'anziana.

Rimasta vedova nel 2008, l’anno successivo Esterina, classe 1917, ha scoperto che qualcuno le aveva rubato in casa cinque assegni, incassati da un beneficiario a lei sconosciuto, per un importo complessivo di 100mila euro. Il beneficiario si chiama Domenico Bevilacqua, ha 39 anni, una residenza in via Patecchio 17 a Cremona e un domicilio eletto presso il «Luna bar» di Peschiera del Garda. Per l’accusa avrebbe alleggerito il patrimonio in combutta con Mariya Martsinovska, 53 anni, l’ex badante ucraiana della professoressa Esterina, ora irreperibile. Falsità in scrittura privata, falsificazione di titoli di credito tutti compilato in stampatello e furto sono le accuse contestate a Bevilacqua e all’ex badante. E ci sono tre aggravanti: l’aver commesso il fatto approfittando dell’età avanzata della vittima, di averle cagionato un danno patrimoniale di rilevante gravità e di aver commesso il fatto con abuso di prestazione d’opera, prima e dopo il 20 giugno del 2009.

11 Dicembre 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000