il network

Domenica 11 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


SMOG A CREMONA

Quattro giorni avvelenati

Inquinamento oltre il limite di legge: in piazza Cadorna Pm10 a quota 71 microgrammi

Quattro giorni avvelenati
CREMONA - La stretta dello smog non si allenta: per il quarto giorno consecutivo i sensori delle quattro centraline Arpa installate nel territorio hanno rilevato concentrazioni di polveri sottili oltre il limite di legge fissato a cinquanta microgrammi per metro cubo. I dati al dettaglio: Pm10 a quota 71 microgrammi in piazza Cadorna, a 68 in via Fatebenefratelli, a 52 a Gerre Borghi e a 76 a Spinadesco per una media nell’area di rischio pari a 67 microgrammi. Veleni nell’aria. E contro l’inquinamento atmosferico, mantiene alta la guardia Regione Lombardia, che, tenendo fede all’intesa sottoscritta un mese e mezzo fa davanti al ministro dell’Ambiente Andrea Orlando, ha varato l’operazione incentivi mirati: 12 milioni di euro per rottamare i vecchi diesel. Ora, però, servono misure strutturali e non emergenziali, che riducano davvero gli inquinanti. «La nostra scelta — spiegano gli assessori regionali Terzi e Garavaglia — piuttosto che rendere più complicata la vita ai cittadini bloccando il traffico, va nella direzione di offrire loro più opportunità, ad esempio incentivando la mobilità sostenibile, l’intermodalità del trasporto merci, metropolitane, tramvie, ferrovie, le fonti rinnovabili».

04 Dicembre 2013

Commenti all'articolo

  • Alessandro

    2013/12/04 - 23:11

    "... Pm10 a quota 71 microgrammi in piazza Cadorna, a 68 in via Fatebenefratelli, a 52 a Gerre Borghi e a 76 a Spinadesco per una media nell’area di rischio pari a 67 microgrammi..." L'immagine si riferisce all'incrocio da via Del Sale e via Giordano... Venisse installata in questo punto una centralina... Per i Signori della "NO" alla strada Sud"!!!

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000