il network

Martedì 06 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


CREMONA

Zaist, esplode la protesta

Prostitute e tossici, oltre a una situazione viabilistica intollerabile: si preannunciano fiaccolate e sit-in

Zaist, esplode la protesta
CREMONA - La sicurezza è sempre uno dei temi all’attenzione del comitato di quartiere Zaist, presieduto da Emanuele Re’: controlli (magari con telecamera) davanti alla chiesa dove si radunano bande di ragazzotti e sorveglianza nei parchi e negli spazi verdi 'presidiati' da prostitute e tossici. Ma è la viabilità che preoccupa maggiormente i residenti, con il sottopasso di via Persico che è praticamente fermo. Sarà questo il principale oggetto della sopralluogo che lunedì l’assessore ai lavori pubblici, Francesco Zanibelli, accompagnato dai tecnici, farà in zona. Lo Zaist è chiuso, in qusto momento, da una parte dal cantiere di via Persico, dall’altro dal sottopasso in zona Macello che periodicamente si allaga. Ecco perchè sarebbe necessario un altro sbocco in via Cabrini. Il presidente Emanuele Re’ è chiaro:«Se la giunta ed i tecnici non ci daranno risposte chiare faremo azioni clamorose». Si parla di fiaccolate, blocco della circolazione, cortei più o meno pacifici davanti al comune.  
APPROFONDIMENTO SULL'EDIZIONE IN EDICOLA DOMENICA 1 DICEMBRE

30 Novembre 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000