il network

Sabato 10 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CAPPELLA CANTONE - AREA DEL CISE

Dopo tombini e recinzione, depredato l'impianto fotovoltaico

Lavoro lungo e pericoloso per sfilare il rame dai cavi elettrici

Dopo tombini e recinzione, depredato l'impianto fotovoltaico

Il capannone del Cise a Cappella Cantone depredato dai ladri di rame

CAPPELLA CANTONE - Nell’area del Cise non è avanzato molto da rubare, e quel poco che è rimasto i ladri lo stanno portando via tutto. Dopo i tombini e le recinzioni saccheggiate nei mesi scorsi per riciclare poi i metalli, qualche giorno fa l’ennesimo assalto ha avuto come bersaglio l’impianto a energia solare installato sul tetto dal quale sono stati portati via i cavi elettrici che li alimentano.

Di notte, una gang di specialisti si è arrampicata in cima al fabbricato e ha sfilato il rame dal maggior numero possibile di condutture. Un lavoro lungo, anche abbastanza pericoloso, e non particolarmente redditizio. Sulla razzia stanno indagando i carabinieri della stazione di Pizzighettone.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

 

26 Novembre 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000