il network

Domenica 04 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CAORSO

Camion di massi contro auto, la mamma non ce l'ha fatta

Elisabetta Civardi di Monticelli è morta in ospedale, era in macchina insieme alla figlia di nove anni rimasta praticamente illesa

Camion di massi contro auto, la mamma non ce l'ha fatta

Il camion ribaltato e i mattoni sparsi sulla strada a Caorso

CAORSO - Non ce l'ha fatta Elisabetta Civardi, la mamma 45enne di Monticelli alla guida dell'auto che si è scontrata contro un camion intorno alle 13 di lunedì. E' morta intorno alle 22 all'ospedale di Parma, dove era arrivata in condizioni disperate. Con lei, a bordo della Opel, c'era anche la figlia di nove anni che è rimasta praticamente illesa. La donna lascia anche un altro filgio di 13 anni.

Il pauroso incidente si è verificato sulla strada provinciale che collega Cremona e Piacenza. Un camion che trasportava massi si è scontrato frontalmente contro la vettura con a bordo Elisabetta e la figlia. Le condizioni della donna sono parse subito disperate ed è stata trasportata all’ospedale di Parma con l’eliambulanza, la piccola è stata portata al pronto soccorso solo a scopo precauzionale perché non riportava traumi o lesioni. La Padana inferiore - tristemente nota per la sua pericolosità - è rimasta chiusa per diverso tempo al fine di consentire i soccorsi e la messa in sicurezza del tratto stradale.

La dinamica dello scontro è al vaglio della polizia stradale di Piacenza, intervenuta per i rilievi, e l’unica certezza è che si è trattato di uno spaventoso frontale fra l’auto che procedeva in direzione Cremona e il camion che viaggiava verso Piacenza. Tutto è accaduto di fronte al distributore Ip: è lì che il conducente del tir (un 49enne di Monticelli) nel disperato tentativo di evitare il veicolo, che in base a quanto ha dichiarato si è trovato davanti all’ultimo momento, ha sterzato bruscamente. A causa del pesante carico, però, il mezzo pesante si è ribaltato travolgendo cartelli, pali e riversando infine sulla carreggiata tutti i massi di calcare che erano diretti ad un cementificio piacentino.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

26 Novembre 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000