il network

Lunedì 05 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Comune, rimborso di 65mila euro per la ex precaria

Compromesso raggiunto sul caso di Lucia Bertolotti Quaini

Comune, rimborso di 65mila euro per la ex precaria
CREMONA - Prima che arrivasse la completa ‘assoluzione’, non c’era solo il pronunciamento della Corte dei Conti sul caso dei 32 ex precari a tenere sulla corda l’amministrazione comunale. Una loro collega, da poco non più nell’organico dell’ente, aveva presentato ricorso al giudice del lavoro chiedendo un maxi risarcimento di 400 mila euro. Ora la proposta di mediazione che ha messo d’accordo i due litiganti: 65 mila euro. In Comune, occupandosi soprattutto di turismo, Lucia Bertolotti Quaini era entrata nel 1996 per uscirne nel 2012. Sedici anni ininterrotti. Ha partecipato, come altri suoi colleghi, ai concorsi banditi dall’ente per l’immissione in ruolo, ma non l’ha vinto. Il ‘caso Berlolotti’, in questi mesi, è andato avanti e indietro più volte dalla sala giunta, ritornandovi anche di recente. Fino al raggiungimento del compromesso. L’avvocato Enrico Cistriani, responsabile dell’Ufficio legale dell’ente, non entra nel merito ma commenta: «Il rapporto tra il Comune e la sua ex dipendente andava avanti da molto tempo. È spiacevole che il suo epilogo sia avvenuto in tribunale».

20 Novembre 2013

Commenti all'articolo

  • They

    2014/11/26 - 19:07

    Questa non l'ho capita, neanche con 40 anni di lavoro prendo una buona uscita di 65.000€ qui invece ne sono bastati 16 perché?

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000