il network

Giovedì 08 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMEONA

Chiama l'amica in Romania col telefono della scuola, pena ridotta a due mesi

Ex dipendente dell'Apc, sentenza dalla corte d'appello di Brescia

Chiama l'amica in Romania col telefono della scuola, pena ridotta a due mesi

L'ingresso dell'Apc di Cremona

CREMONA - Dal telefono dell’istituto Ala Ponzone Cimino sei anni fa chiamò un’amica in Romania, facendo spendere 200 euro all’amministrazione provinciale, a cui erano intestate la bollette. Non più peculato, ma il meno grave peculato d’uso. La corte d’appello di Brescia ha parzialmente riformato la sentenza di primo grado e condannato a due mesi di reclusione, contro i sedici mesi (pena sospesa) inflitti a Cremona nel maggio del 2012, Salvatore Baldo, 48 anni, calabrese, incensurato, ex impiegato dell’istituto scolastico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

18 Novembre 2013

Commenti all'articolo

  • PFG

    2013/11/19 - 08:08

    ..Che proprio non ci voleva...

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000