il network

Mercoledì 07 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


GESTIONE RIFIUTI

Inceneritore, Bordi su Facebook: 'Qualcuno lavora alle spalle'

L'assessore: 'Si vuole bloccare la raccolta la differenziata, ma io non i fermerò'

Inceneritore, Bordi su Facebook: 'Qualcuno lavora alle spalle'

Francesco Bordi

CREMONA - E’ sempre vivo il dibattito sul presente e sul futuro dell’inceneritore e della raccolta dei rifiuti, proprio mentre l’amministrazione comunale sta estendendo la raccolta differenziata, attesa per anni. Qualche giorno fa l’assessore comunale Francesco Bordi aveva parlato di indizi che riconducevano a un progetto di Aem per un nuovo inceneritore. Da lì una serie di smentite. Ma di quel progetto si torna a parlare: gli 80 milioni di euro non servono per il revamping ma per costruirne uno nuovo. Verso le 22 di venerdì, l’assessore Bordi ha ‘postato’ sul suo profilo Facebook un messaggio durissimo.

Eccolo: «Era ora che la verità venisse a galla, dietro a smentite ufficiali, finalmente si esce allo scoperto e si scopre chi ha lavorato alle spalle delle decisioni prese dai consigli comunali e regionali. Ancora una volta il dio denaro è più forte della ragione, le decisioni di pochi vogliono soverchiare il volere di molti. Si vuole bloccare il nuovo ciclo della raccolta differenziata con nuove e più articolate alchimie ambientali. Io mi auguro che i cittadini cremonesi si ricordino dei nomi delle persone...Ps: in ogni caso non mi fermerò».

02 Novembre 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000