il network

Sabato 10 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA E CASALMAGGIORE

"Gli errori dell'ospedale
pagati dai dipendenti"

La RSU avvia le iniziative di mobilitazione

"Gli errori dell'ospedale
pagati dai dipendenti"

CREMONA - I sindacati dei dipendenti dell'azienda ospedaliera sono sul piede di guerra: "L'azienda non paga, ma in compenso recupera i suoi errori a spesse dei dipendenti" è il messaggio della RSU aziendale, affidato ad una nota ufficiale firmata dalle segreterie CGILFP, CISLFP, UILFP, Nursing Up. Si legge nel comunicato:

"Fallito il tentativo di conciliazione si avviano le iniziative di mobilitazione per rivendicare:

1) il diritto al pagamento delle ore di lavoro fatte per garantire i servizi ai cittadini

2) una corretta organizzazione del lavoro;

3) un organico adeguato ai bisogni dei cittadini.

Pertanto invitiamo il personale:

1) a pretendere dai responsabili del Sitra e dei Servizi/Uffici l'ordine di servizio scritto da consegnarsi a mano all'interessato sul posto di lavoro, se presente, oppure recapitato al domicilio dello stesso in caso di richiamo in servizio, variazione della matrice di turno, variazione dell'organizzazione del lavoro;

2) a richiedere all'U.O. Risorse Umane e Relazioni Sindacali puntuale documentazione comprovante la propria situazione debitoria in caso sia presente una decurtazione orario e/o economica, riferita alle ore eccedenti e/o festività 2012 nella busta paga di ottobre;

3) a partecipare, per proseguire lo stato di agitazione del personale e per la sensibilizzazione della cittadinanza, ai presidi previsti nei giorni 6 novembre 2013 dalle ore 7 al Presidio Ospedaliero di Cremona e 8 novembre 2013 dalle ore 7 al Presidio Ospedaliero Oglio Po.

Corre l'obbligo sottolineare che le carenze organizzative e gestionali, da sempre caratteristica negativa di questa azienda, hanno raggiunto con questa direzione livelli intollerabili. Per questi motivi invitiamo nuovamente tutti a un mobilitazione partecipata"

29 Ottobre 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000