il network

Giovedì 08 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


FERMATI SEI RAGAZZINI TRA I 10 E I 13 ANNI

Sassi dal cavalcavia dell'A21
Baby colpevoli: "Solo un gioco"

Scattata la segnalazione al tribunale dei minori

Sassi dal cavalcavia dell'A21
Baby colpevoli: "Solo un gioco"
Hanno lanciato sassi da un cavalcavia che passa sopra la bretella autostradale di collegamento fra l’A21 e l’A1, in territorio di Cortemaggiore: tutti fra i 10 i 13 anni, i sei baby colpevoli sono stati segnalati al tribunale dei minori di Bologna. A nulla sono valse le giustificazione: «Non volevamo fare male a nessuno — hanno spiegato ai carabinieri —, è stato un gioco ed erano più che altro pezzi di terra. Volevamo solo divertirci». Anche per dare un segnale chiaro, e per evitare che fatti simili si ripetano in futuro, la procura di Piacenza ha scelto di non lasciare del tutto impunita l’azione: la ‘denuncia’ è più che altro simbolica, ma potrebbero seguire accertamenti e monitoraggi in ambito famigliare con il coinvolgimento degli assistenti sociali del Comune. Tutti residenti a Cortemaggiore, alcuni di origine straniera ma perfettamente integrati in paese, i giovani hanno raggiunto in bicicletta il cavalcavia da cui, poco dopo, hanno liniziato a lanciare pietre di piccole e medie dimensioni. L'allarme è partito da alcuni automobilisti di passaggio. Carabinieri e Polstrada sono intervenuti con tempestività. E hanno trovato i sei giovani ancora lì, affacciati alla rete di protezione del sovrappasso.

APPROFONDIMENTO SULL'EDIZIONE IN EDICOLA MARTEDI' 29 OTTOBRE

28 Ottobre 2013

Commenti all'articolo

  • NICOLA

    2013/10/30 - 23:11

    Che bello!!! Anche a me sarebbe piaciuto essere su quel cavalcavia e tornare a giocare come un bimbo in compagnia di quei "multietnici" ragazzini...appendendone magari qualcuno di loro per mezz'oretta a testa in giù dal ponte per fargli vedere il traffico autostradale da un'altra prospettiva e poi liberandoli con una bella scorta di calci nel culo fino a casina!!! Così, tanto per ammazzare...il tempo.

    Rispondi

  • 2013/10/29 - 09:09

    Io a 11 anni non "giocavo" a lenciare sassi dal cavalcavia.E'ora di finirla col pietismo e col "tanto son bambini",van puniti e basta e severamente,altrimenti a 18 anni potrebbero giocare a Venerdì 13 ed impugnare un coltello accoltellando (per gioco ovvio) qualcuno...................

    Rispondi

  • alberto

    2013/10/28 - 09:09

    e adesso cosa inizieranno a dire? la noia? quale scusa tireranno fuori questi deficienti? Cari genitori iniziate a dare sberloni e calci nel sedere a questi teppisti per il loro bene ma soprattutto per il nostro che transitiamo in autostrada tutti i giorni per andare a lavorare.

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000