il network

Venerdì 09 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Estorsione ai danni di un 60enne, minorenne finisce in carcere

Il 17enne italiano minacciava la vittima per farsi consegnare piccole somme di denaro

Estorsione ai danni di un 60enne, minorenne finisce in carcere

CREMONA - Con l’accusa di rapina ed estorsione nei confronti di un sessantenne, la polizia ha arrestato ragazzo di 17 anni. Il minore, un giovane italiano, si faceva consegnare dall’uomo denaro mettendolo al centro di minacce e vessazioni continue. Le manette sono scattate lunedì mattina, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare disposta dal Gip presso il Tribunale per i Minorenni di Brescia.

Il provvedimento è scaturito da una serie di denunce che la persona offesa, un uomo di circa sessant’anni di nazionalità italiana residente a Cremona, ha presentato presso gli uffici della questura in cui ha raccontato di essere da diversi mesi oggetto di continue vessazioni da parte del minore. Il 17enne gli estorceva o sottraeva del denaro minacciandolo di fargli del male qualora non avesse soddisfatto le sue richieste. Le somme ammontavano a 30/50 euro per volta, ma la frequenza degli episodi ha fatto sì che l’importo totale avesse raggiunto una considerevole cifra. 

Gli accertamenti degli agenti della Volante, intervenuti presso l’abitazione della vittima, in seguito alla segnalazione dell’ennesima rapina, hanno fornito supporto ai colleghi della Mobile per proporre al Gip l’emissione della misura cautelare. Proprio lunedì mattina, nel momento in cui è stato notificato il provvedimento restrittivo, gli agenti avevano già condotto in questura il 17enne perché erano stati avvertiti del fatto che nella prima mattinata era stata perpetrata un’altra rapina ai danni del 60enne.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

14 Ottobre 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000