il network

Lunedì 05 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


FURTO IN VILLA

Faccia a faccia coi ladri, paura per un uomo di Malagnino

Uno dei predoni lancia addosso all'uomo un grosso sasso, fuga dopo aver aperto la cassaforte con un flessibile

Faccia a faccia coi ladri, paura per un uomo di Malagnino

MALAGNINO - Faccia a faccia con una banda di ladri e attimi di terrore per un residente a Malagnino.

Nel pomeriggio di domenica l’uomo, nota un uomo nel giardino dell’abitazione della madre che si trova proprio accanto alla sua. Senza pensarci due volte gli si fa incontro e il ‘palo’ richiama gli altri componenti della banda. I ladri, quattro in tutto, sono incappucciati; uno di loro prende un grosso sasso e lo getta addosso al cremonese. L’uomo percepisce anche un gesto, simile a quello che si compie per estrarre una pistola, ma mentre si ripara dietro una colonna non vede nessuna arma. «Non posso essere sicuro di questo, ho visto solo un gesto che mi ha ricordato l’azione di impugnare una pistola. Sono invece sicuro che non si trattava di italiani. Quando i ladro che era in giardino ha chiamato i compagni lo ha fatto in una lingua straniera».

La chiamata alla polizia parte immediatamente, ma nel frattempo i predoni (che avevano aperto la cassaforte della villetta con un flessibile approfittando dell’assenza della donna) riescono a fuggire su un’auto scura con alcuni monili e ricordi di famiglia. Secondo la testimonianza dell’uomo, la vettura ha preso la direzione della Postumia. Indicazioni utili alle indagini potrebbero giungere dall’analisi delle immagini del sistema di videosorveglianza installate sul palazzo comunale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

14 Ottobre 2013

Commenti all'articolo

  • Rosita

    2013/10/15 - 08:08

    Ogni giorno apriamo i giornali e leggiamo notizie di questo tipo. Siamo in mezzo a due fuochi: delinquenti di ogni tipo importati e mantenuti da una parte e delinquenti che ci governano e caricano di tasse per mantenere le due suddette categorie, dall'altra A questo punto non è questione di razzismo, se il 98% di quelli che importiamo vivono di reati, non possiamo continuare di questo passo, e se il 98% dei politici che ci governano sono altrettanto ladri (ciascuna ruba quello che può) non possiamo continuare di questo passo Il pd e il pdl ci hanno letteralmente rovinato in quanto hanno creato la suddetta situazione, senza contare quelli che li hanno preceduti Continuiamo a votarli e presto da queste parti non ci saranno che ladri e assassini. Ora i rumeni rubano anche nei cimiteri, con i morti è molto facile prendersela vero ?? essi purtroppo non possono difendersi molto, cosa ne dite?? Vengono però accolti, curati, nutriti e forniti di case, che dobbiamo pagare noi

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000