il network

Mercoledì 07 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CASTELLEONE

Condominio contro le forze dell'ordine, i due romeni sono già liberi

Una quarantina di persone aveva tentato di impedirne l'arresto dopo un furto di gasolio

Condominio contro le forze dell'ordine, i due romeni sono già liberi

Il palazzo di via Sgazzini a Castelleone e una pattuglia della polizia

CASTELLEONE - Mille euro di risarcimento al proprietario del gasolio rubato nel Cremasco e mille euro alla polizia stradale per risarcire i danni causati all’auto di servizio presa di mira da una quarantina di romeni, da un intero condominio due settimane fa in rivolta contro i poliziotti che avevano arrestato i ladri di gasolio, loro connazionali. 

Grazie al risarcimento, hanno ottenuto la condizionale e sono tornati in libertà Arian Petre e Ionel Leonard Achim, 49 e 26 anni, finiti in carcere per furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale. Raggiunto l’accordo tra il difensore Simona Bracchi e il pm onorario, Paolo Tacchinardi, davanti al giudice Pierpaolo Beluzzi i due romeni prima hanno patteggiato, Petre 12 mesi e Achim 10 mesi di reclusione, poi sono tornati nella casa di via Sgazzini, civico 1, dove nella notte tra il 21 e il 22 settembre scorsi, si era scatenato l’inferno.

I fatti. I malviventi erano stati inseguiti dalla stradale dopo il furto nel cantiere. Attraverso il numero di targa gli agenti erano riusciti a risalire alla residenza degli autori del furto. Un palazzo di via Sgazzini, ‘famoso’ nel borgo, una sorta di ‘piccolo Bronx’. Gli agenti si erano trovati davanti una quarantina di persone che avevano dimostrato atteggiamento ostile nei confronti delle forze dell’ordine allo scopo di impedire che i due uomini venissero arrestati. I poliziotti, per prudenza, avevano allertato i rinforzi e sul posto erano arrivati anche carabinieri, poliziotti e finanzieri. Al termine di una notte concitata, sia pure in assenza di scontri, i due romeni erano stati arrestati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

07 Ottobre 2013

Commenti all'articolo

  • 2013/10/07 - 15:03

    Belle leggi di m....a!!!In pratica hanno ricevuto un bonus spendibile immediatamente tipo fidelity card. Leggi e sistema giudiziario degni di un paese allo sfascio............meglio delinquere,tanto patteggi e commetti nuovi reati..........

    Rispondi

  • Alessio

    2013/10/07 - 14:02

    di tornare a delinquere impuniti" dovreste aggiungere. Bravi a tutti quanti quelli che li hanno difesi e hanno osteggiato la giustizia! Chissà se arriveremo alla legge del taglione x questi reati....no meglio di no ...chissà quante pensioni di invalidità percepirebbero certi elementi!

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000