il network

Martedì 06 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


PIEVE D'OLMI

Scuolabus a pagamento, muro contro muro tra genitori e sindaco

Mamme e papà: 'Qui non ci sono scuole e il pulmino non è un lusso'

Scuolabus a pagamento, muro contro muro tra genitori e sindaco

Genitori e bambini di Pieve d'Olmi all'incontro con il sindaco

PIEVE D’OLMI - Mamme e papà insorgono contro la decisione del Comune di far pagare da quest’anno il servizio del pulmino e criticano anche la mancanza di una politica di sostegno allo studio ed alla famiglia. Le 80 famiglie interessate sborseranno 15 euro al mese per ogni figlio trasportato (10 euro per ogni eventuale fratello). Ed è muro contro muro.

Per questo numerosi genitori hanno incontrato il sindaco Bruno Canevari e l’assessore ai servizi sociali Luciana Bertoletti. «La scuola dell’obbligo non c’è in paese e perciò il pulmino non è un lusso, ma un servizio indispensabile» hanno puntualizzato all’unanimità i genitori. A Pieve infatti rimane solo la materna; lo scuolabus quindi ogni mattina porta bambini e ragazzi a San Daniele e Sospiro. «Fin che abbiamo potuto - ha detto il primo cittadino - non abbiamo mai fatto pagare il trasporto. Ora invece la convenzione con altri Comuni per la gestione della scuola ci impone di contribuire alle spese. In tutto 23mila euro». I genitori hanno puntalizzato che «altri Comuni fanno pagare il pulmino, ma in cambio per esempio pagano i libri scolastici fino alle superiori». Secondo Canevari «non mi sembra giusto dare contributi a pioggia, ma è meglio investire in azioni mirate sui situazioni di reale bisogno».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

04 Ottobre 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000