il network

Sabato 03 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Pasta invece del cous cous, botte alla moglie: assolto

Il pm aveva chiesto un anno per l'ivoriano

Pasta invece del cous cous, botte alla moglie: assolto

Il tribunale di Cremona

CREMONA - E' stato assolto, perché il fatto non sussiste, Abdel Kader Keita. Sulle spalle dell’uomo, originario della Costa d’Avorio, pesava l'accusa di maltrattamento nel confronti della propria convivente perché tornando a casa lei gli aveva cucinato la pasta invece del cous cous. Il pm onorario Barbara Tagliafierro aveva chiesto la condanna ad un anno. La sentenza è stata pronunciata del giudice onorario Cristina Pavarani.

All'epoca dei fatti, nel 2011, era stata la donna ad allertare il 118 e dopo che venne portata all’ospedale l’aggressione diventò materia di indagine della polizia e degli assistenti sociali messi in campo dal Comune. La donna aveva cercato di attenuare la gravità delle accuse contestate al marito che aveva sì denunciato per lesioni subito dopo l’aggressione, ma poi lei aveva ritirato la querela. «Era nervoso», lo aveva giustificato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

26 Settembre 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000