il network

Venerdì 09 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CORSO GARIBALDI

Plateatico gratuito e al parcheggio Villa Glori non si paga la prima mezzora

Per sei mesi, i titolari delle attività economiche sono comunque tenuti a richiedere la concessione di suolo pubblico

Plateatico gratuito e al parcheggio Villa Glori non si paga la prima mezzora

Corso Garibaldi a Cremona

CREMONA - La Giunta Comunale, su proposta dell'assessore all'Urbanistica Federico Fasani,  ha deciso di assegnare in via eccezionale aree e spazi in uso gratuito (COSAP temporaneo) ai titolari di attività economica presenti nell’area pedonale di corso Garibaldi (tratto compreso fra corso. Campi e via Villa Glori) per un periodo di sei mesi, dal 27 settembre 2013 al 27 marzo 2014. I titolari delle attività economiche sono comunque tenuti a richiedere la concessione di suolo pubblico.

Vista la proposta pervenuta da Confcommercio Cremona e Confesercenti delle scorse settimane con la quale venivano richieste una serie di azioni tese  al miglioramento dell’attuale area pedonale e, tra queste, anche l’esenzione al pagamento del canone COSAP per i pubblici esercizi, la Giunta comunale  ha ritenuto di esentare, in via eccezionale e per un periodo limitato, il pagamento del tributo comunale.

Parcheggio Villa Glori gratis per mezzora. La Giunta comunale ha deciso di introdurre, nel parcheggio La Marmora di via Villa Glori, gestito dall'Aem, la gratuità della prima mezz’ora di sosta. La scelta è stata fatta dando una prima risposta concreta alle richieste, presentate attraverso un documento unitario, da Confcommercio e Confesercenti Cremona il 10 settembre scorso sul rilancio di corso Garibaldi. In quell’occasione il sindaco Oreste Perri aveva ringraziato i rappresentanti delle due associazioni, Giorgio Pugnoli e Giuseppe Bini, per avere creato, attraverso questo accordo, le condizioni per lavorare insieme non solo per il rilancio di corso Garibaldi e del commercio, ma anche nell’interesse della città nel suo complesso. “Da parte dell’Amministrazione - dichiara il primo cittadino - vi è la volontà politica di portare avanti un lavoro condiviso attraverso un coordinamento che permetta di compiere scelte che diano un assetto stabile alla viabilità: per questo non si può prescindere dal confronto. Insieme all’assessore Zanibelli e al consigliere Maschi stiamo valutando con attenzione le proposte avanzate.” Soddisfatto del risultato l’assessore alla Gestione Mobilità, Traffico e Viabilità, Francesco Zanibelli: “Ci eravamo impegnati a mettere in atto ogni sforzo per dare risposte in tempi brevi, distinguendo le richieste che hanno bisogno di un necessario approfondimento da quelle che si possono accogliere mettendo in atto alcuni semplici accorgimenti e penso che non abbiamo smentito la parola data.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

25 Settembre 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000