il network

Venerdì 09 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


IL PROGETTO DI EDGAR RUSS

L'aroma del violino diventa eau de parfum

La presentazione nell'ambito di Mondomusica: quattro anni di lavoro per sintetizzare la fragranza

L'aroma del violino diventa eau de parfum
CREMONA - Forma e suono sono stati affinati nell’arco di una storia lunga quasi cinque secoli; nessuno, però, prima d’oggi si era concentrato sul suo profumo. E’ stato Edgar Russ — maestro liutaio austriaco, attivo a Cremona da oltre vent’anni — a tradurre in pratica l’idea di sintetizzare le sensazioni olfattive propagate dal violino. Il risultato è custodito, ora, all’interno di eleganti boccette cilindriche da 50 millilitri recanti la scritta Violin: questo il nome (che più icastico non si può) dell’eau de parfum che verrà presentato ufficialmente nell’ambito del Salone Internazionale degli strumenti musicali artigianali Mondomusica, in programma nei padiglioni di CremonaFiere dal 27 al 29 settembre. Il profumo, nel frattempo, è già in vendita on line all’indirizzo www.violinfragrance.com: pensato come una fragranza per uomo e per donna, senza distinzioni, Violin evoca con una sola spruzzata quel mondo di suggestioni che — tra essenze resinose e morbidi riverberi legnosi, oli aromatici e vernici balsamiche — investe ogni avventore di un’autentica bottega liutaria. Proprio come quella di Edgar Russ in via Mauro Macchi, nel cuore del centro storico di Cremona, dove il violino ha imparato a ‘decifrare’ il proprio profumo. Violin è, in realtà, il frutto del lavoro creativo di due maestri: Russ, infatti, ha collaborato strettamente con il ‘createur de parfum’ Guy Bouchara, che opera a Grasse, capitale francese del profumo.

APPROFONDIMENTO SULL'EDIZIONE IN EDICOLA MERCOLEDI' 25 SETTEMBRE

24 Settembre 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000