il network

Domenica 04 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CASTELLEONE

Registro delle bici, vita dura per i ladri

Dopo un anno di attività è boom dei ritrovamenti e i furti sono diminuiti: sono 220 le registrazioni

Registro delle bici, vita dura per i ladri

L'ultima bici rubata e ritrovata a Castelleone

CASTELLEONE - Doveva essere un progetto sperimentale, e in poco più di un anno si è trasformato in una certezza. Il ‘Registro comunale delle biciclette’ ha permesso di centrare un duplice obiettivo: ridurre i furti e aumentare i ritrovamenti: 19 in soli otto mesi, praticamente il doppio rispetto ai numeri (riferiti all’intero anno solare) del 2012 e del 2011. E sullo sfondo un dato eclatante: 220 registrazioni.

Rubare una bici, in sostanza, è diventato un esercizio rischioso, e l’hanno capito anche i ladri, tanto è vero che nel 2013 sono spariti quasi esclusivamente i modelli non immatricolati. Gli altri, quelli con incollato l’adesivo numerico anti-contraffazione, sono stati accuratamente evitati: solo 5 i furti denunciati su 35 totali. L'iscrizione, come spiega il comandante della polizia locale Andrea Vicini nel commentare con soddisfazione il primo anno di vita del registro, è del tutto gratuita per i cittadini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

10 Settembre 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000