il network

Venerdì 09 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


DA OGGI ALL'ITIS

Insegnanti, via alle convocazioni

Stipula dei contratti di lavoro a tempo determinato

Insegnanti, via alle convocazioni
CREMONA - Continua la marcia di avvicinamento al ritorno a scuola (12 settembre): l'Ufficio scolastico ha fissato le date di convocazione per la stipula dei contratti di lavoro a tempo determinato. Per la scuola secondaria di primo e secondo grado: le convocazioni hanno preso il via questa mattina alle 9 all’Itis (AD00, AD01, AD02, AD03, AD04, A018, A022, A029, A030); la seconda tranche è fissata per le ore 15 (A245, A246, A345, A346, A545, A546);domani, sempre all’Itis, si riparte alle 9 (A036, A037, A043, A050, A051, A052) e poi alle 15 (A017, A019, A033, A038, A040, A047, A049, A060, A071). Domani tocca anche alla scuola primaria: all’Itis dalle 9 (posto sostegno dal n° 1 al n° 19: elenco definitivo graduatoria docenti in possesso di titolo di specializzazione per nomine a tempo determinato fascia terza); dal n° 1 al n° 3 elenco definitivo graduatoria docenti in possesso di titolo di specializzazione per nomine a tempo determinato fascia quarta. Posto comune: dal n° 9 al n° 40, graduatoria ad esaurimento terza fascia per nomine a tempo determinato. Ore 14: dal n°41 al n° 87, graduatoria ad esaurimento terza fascia per nomine a tempo determinato. Sabato, sempre all’Itis: scuola primaria, dalle 9, dal n° 88 al n° 166, graduatoria ad esaurimento terza fascia per nomine a tempo determinato. scuola infanzia: posto comune, ore 14 dal 3 al 63, graduatoria ad esaurimento terza fascia per nomine a tempo determinato. Il calendario delle convocazioni è pubblicato all’albo dell’ufficio e sul sito www.ustcremona.it. Successivamente sarà pubblicato il calendario per il liceo musicale di competenza dell’Ufficio scoladtico regionale, per le classi A031, A032, AB77, AG77, AJ77, AM77, AL77.

29 Agosto 2013

Commenti all'articolo

  • Alessandro

    2013/08/29 - 13:01

    E' ormai tempo di porre termine ai contratti a tempo determinato, questi non creano possibilità di cultura nella continuità. Bisogna avere il coraggio di riorganizzare la scuola con la S maiuscola e non l'azienda per produrre disoccupati. I giovani hanno necessità di fidarsi dei Loro insegnanti , la continuità didattica è indispensabile anche per gli studenti delle scuole superiori,preso atto delle carenze familiari dal punto di vista della comunicazione pasico .ffettiva ed educativa

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000