il network

Martedì 06 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


CONTROLLI SUL PO

Rogo di pneumatici e pescatori cinesi di frodo

Gomme bruciate per eliminare le tracce di una discarica abusiva

Rogo di pneumatici e pescatori cinesi di frodo

I resti del rogo di pneumatici alla Maginot

CASTELVETRO/MONTICELLI - Discariche abusive e pesca di frodo anche domenica hanno dato lavoro agli agenti ittici della Fipsas di Piacenza, impegnati in controlli nel tratto di fiume Po compreso tra la diga di Isola Serafini e il ponte di Cremona.

Nel pomeriggio hanno scoperto i resti di decine di pneumatici bruciati non lontano dalla Maginot di Olza, ma anche un gruppetto di pescatori cinesi (una vera e propria novità per quanto riguarda questo tipo di attività) residenti a Cremona che sono stati multati a Castelvetro per l’uso di attrezzature ed esche non regolari. I volontari Fipsas si sono spostati via fiume verso il territorio di Monticelli e circa 200 metri dopo la Maginot, nella zona golenale di Olza, hanno scoperto i resti di un rogo appiccato da incivili che volevano evidentemente ‘nascondere’ una maxi discarica di pneumatici da camion: si notano ancora le gomme bruciate, probabilmente durante la notte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

26 Agosto 2013

Commenti all'articolo

  • germana

    2013/08/26 - 22:10

    per i ristoranti "giapponesi" gestiti dai cinesi ..... e poi ai ristoratori non costa nulla.....

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000