il network

Martedì 06 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


Rincari, fuga dagli asili nido
Alquati: solo una flessione

Da 240 bambini dell'anno scorso ai 130 di oggi

Rincari, fuga dagli asili nido
Alquati: solo una flessione

Jane Alquati, bimbi e genitori sotto il Comune di Cremona

CREMONA - Mentre il congelamento dell’introduzione delle rette della discordia nelle scuole per l’infanzia comunali ha portato alla conferma delle iscrizioni registrate l’anno scorso, i rincari negli asili nido avrebbe avuto l’effetto opposto: un forte calo, c’è chi parla addirittura di un dimezzamento. Dai 240 bambini dell’anno scorso ai 130 di oggi. L’assessore alle Politiche educative Jane Alquati conferma la flessione ma smentisce seccamente che sia pesante. «Bisogna aspettare i dati definitivi».

Le polemiche sulla stangata nelle nove materne, poi sospesa come si era impegnato a fare il sindaco Oreste Perri davanti al consiglio comunale, ha oscurato il via libera al giro di vite nei quattro nidi pubblici (Navaroli, Lancetti, Sacchi, San Francesco). La tariffa minima è passata da 60 a 200 euro. Va sottolineato che gli aumenti non sono lineari e indiscriminati ma graduali. La quota viene stabilita applicando l’Isee (indicatore situazione economica equivalente) ed è composta da una parte fissa (il costo del servizio) e da una variabile (pasti e pannolini), che dipende solo dai giorni di presenza del bambino. Sono previste una serie di agevolazioni, come quelle per i nuclei monogenitoriali. In aggiunta, è stato costituito un fondo di 120 mila euro a cui attingere per i contributi alle famiglie in difficoltà, come padri e madri che hanno perso il posto di lavoro o sono in cassa integrazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

14 Agosto 2013

Commenti all'articolo

  • germana

    2013/08/17 - 09:09

    se un calo di oltre il 45% è "solo" una flessione.... mah.... a questo punto resta solo da augurarsi che l'aumento compensi il calo di iscrizioni..... quali iscrizioni poi ? di fascia bassa o alta ? sarebbe interessante vedere che simulazioni hanno fatto i nostri amministratori per decidere l'aumento (le hanno fatte vero le simulazioni ? un piccolo break even?....)

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000