il network

Venerdì 09 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


I vertici del Comune difendono i dirigenti

I premi sono meritati, è il messaggio contenuto in una nota, e hanno rinunciato ad un terzo del dovuto

I vertici del Comune difendono i dirigenti

Il Cortile Federico II del Comune di Cremona

CREMONA - I vertici dell’amministrazione comunale scrivono una nuova puntata sui dirigenti e i loro premi, una vicenda che ha surriscaldato l’estate politica ma non solo. L’ente scende in campo a difesa degli alti funzionari sottolineando il fatto che hanno rinunciato a un terzo della somma dovuta.

Complessivamente, le retribuzioni di risultato date, per il 2012, ai tredici responsabili dell’apparato (compreso direttore e segretario generale) ammontano a 123mila euro, contro i 172mila del 2011 e i 162mila, per l’anno scorso in Provincia. Tanti, pochi, troppi? Meritati, è il messaggio dalla nota pubblicata sul sito del Comune. Nessuna firma ma in testa una fotografia: il sindaco Oreste Perri in sala giunta con il direttore Massimo Placchi, il segretario Pasquale Criscuolo e il capo del personale Maurilio Segalini. 

Nel comunicato si ricorda che i premi sono stati assegnati «in basa ad una valutazione fatta da un organismo terzo» e che i compensi dei dirigenti «non sono frutto di una contrattazione libera e individuale, ma fissati dal contratto nazionale di lavoro». È il contratto a «prevedere la costituzione di uno specifico importo. Questo fondo è obbligatorio per tutti gli enti e non può essere costituito al di sotto di uno specifico importo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

14 Agosto 2013

Commenti all'articolo

  • Alessandro

    2013/08/15 - 08:08

    Non siamo d'accordo con i sindacati dei dirigenti,ma che bravi a darsi i premi ! In una situazione di così grave crisi per le fami= glie è ridicolo la carità dei Signori Dirigenti Comunali e Provin= ciali: Alessandro

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000