il network

Lunedì 05 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


RAGGIUNTI I 57 GRADI

La cittadella giudiziaria... al fresco

Il Comune provvederà al più presto alla riparazione del climatizzatore

La cittadella giudiziaria... al fresco

Uno scorcio di via Jacini

CREMONA - Con una atto del dirigente datato 31 luglio scorso, il Comune ha stanziato 24mila euro per sistemare l’impianto di raffrescamento della cittadella giudiziaria. «Non appena i fornitori manderanno i pezzi di ricambio, l’Aem eseguirà i lavori». Così Marco Pagliarini, dirigente del settore Lavori pubblici del Comune, dopo la polemica divampata in procura dove da ben due anni l’impianto è fuori uso e al terzo piano, nella sala intercettazioni, si sono sfiorati i 57 gradi, mettendo a rischio le intercettazioni stesse. E sempre al terzo piano boccheggiano gli inquirenti della sezione di polizia giudiziaria. L’atto del dirigente è spuntato sulla bacheca dell’albo pretorio, in Comune, solo stamane, in concomitanza con i servizi dei giornali.

08 Agosto 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000