il network

Lunedì 05 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


SUL CREMONA-BRESCIA

Altra violenza sul treno

Uno straniero arrestato dopo aver insultato i passeggeri e preso a botte gli agenti della polizia ferroviaria

polizia ferroviaria

CREMONA - Dopo il macchinista preso a catenate due settimane fa sul 'Codogno-Cremona', torna ad esplodere la violenza sui treni. Stavolta sulla carrozza di un convoglio in viaggio tra Cremona a Brescia.

Protagonista uno straniero che, senza particolari motivazioni se non uno stato psico-fisico visibilmente alterato, ha iniziato a insultare, molestare e minacciare gli altri passeggeri, fra i quali diversi cremonesi. Nello scompartimento viaggiava anche un militare della guardia di finanza in borghese, che è intervenuto e ha tenuto a bada l’immigrato sino a quando, in stazione, è stato fermato dalla polizia ferroviaria. A quel punto, tutto è definitivamente degenerato: agenti colpiti più volte. Sono scattate le manette. E lunedì il trentenne, fra l’altro con la fedina penale macchiata da numerosi precedenti, è stato processato per direttissima e condannato ad otto mesi di reclusione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

05 Agosto 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000