il network

Giovedì 08 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


Rubati decine di metri di cavi di rame, linee in tilt

I furti a Luignano e Acquanegra, l'oro rosso asportato dai fili del telefono

Rubati decine di metri di cavi di rame, linee in tilt

SESTO - Ladri di rame scatenati a Sesto e Acquanegra. Con la complicità delle tenebre e le stesse modalità d’azione, lo scorso fine settimana hanno tranciato i cavi di un tratto di linea telefonica nei due paesi, asportando decine di metri di ‘oro rosso’ da rivendere poi al mercato clandestino.

A Sesto il furto è avvenuto lungo la comunale che collega il centro abitato alla Paullese, nelle immediate vicinanze della cascina Stoppa, dove abita la famiglia del sindaco-agricoltore Carlo Vezzini, rimasta senza telefono insieme ad un’altra cascina oltre all’ex statale, nella frazione di Luignano. Armati di tronchesine, i predoni hanno tagliato circa cinquecento metri di cavi portandoseli via. Sono rimaste a terra solo le fettucce che li tenevano legati ai fili.

Ad Acquanegra, invece, la banda ha colpito lungo la strada che dal paese porta a Crotta d’Adda, tagliando i cavi della linea in prossimità del bivio per la cascina Roggione. Anche in questo tratto i telefoni sono andati in tilt.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

05 Agosto 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000