il network

Venerdì 24 Novembre 2017

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

La MOSTARDA
Un fantastico concentrato di “archeologia alimentare” sulle nostre tavole

La MOSTARDA

 

Blog


Rubati decine di metri di cavi di rame, linee in tilt

I furti a Luignano e Acquanegra, l'oro rosso asportato dai fili del telefono

Rubati decine di metri di cavi di rame, linee in tilt

SESTO - Ladri di rame scatenati a Sesto e Acquanegra. Con la complicità delle tenebre e le stesse modalità d’azione, lo scorso fine settimana hanno tranciato i cavi di un tratto di linea telefonica nei due paesi, asportando decine di metri di ‘oro rosso’ da rivendere poi al mercato clandestino.

A Sesto il furto è avvenuto lungo la comunale che collega il centro abitato alla Paullese, nelle immediate vicinanze della cascina Stoppa, dove abita la famiglia del sindaco-agricoltore Carlo Vezzini, rimasta senza telefono insieme ad un’altra cascina oltre all’ex statale, nella frazione di Luignano. Armati di tronchesine, i predoni hanno tagliato circa cinquecento metri di cavi portandoseli via. Sono rimaste a terra solo le fettucce che li tenevano legati ai fili.

Ad Acquanegra, invece, la banda ha colpito lungo la strada che dal paese porta a Crotta d’Adda, tagliando i cavi della linea in prossimità del bivio per la cascina Roggione. Anche in questo tratto i telefoni sono andati in tilt.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

05 Agosto 2013