il network

Lunedì 29 Maggio 2017

Altre notizie da questa sezione

Blog


STUPEFACENTI - CRESCE ANCHE IL CONSUMO DI ALCOL E CANNABINOIDI

Tra i giovani è allarme cocaina

"Progetto Indoor" a cura dell’assessorato alle Politiche educative del Comune con Asl e Provveditorato

Tra i giovani è allarme cocaina

Il provveditore Bianchessi con gli assessori Alquati e Orini

Prevenzione nelle scuole per contrastare le dipendenze
CREMONA - Il consumo di stupefacenti è sempre più diffuso nella popolazione giovanile. E il dato più allarmante è che la cocaina si colloca tra le sostanze più utilizzate, subito dopo alcol e cannabinoidi. E’ il risultato che emerge dallo studio, a cura di Comune, Asl e Provveditorato.
L'Assessorato alle Politiche Giovanili si è rivolto al biennio delle Scuole secondarie di secondo grado realizzando il Progetto Indoor: sono state raggiunte 16 scuole e realizzati 72 percorsi in classe della durata di 4 ore. Ciascuna classe, al termine del percorso, ha avuto la possibilità di richiedere 2 ore di Spazio Ascolto, individuale o di coppia alle responsabili del Criaf.
Uno studente su 4, tra i 15 e i 19 anni ha sperimentato il consumo di cannabis. Tra i maschi, le prevalenze di consumo passano dal 7,8% dei 15enni al 33,9% dei 19enni, mentre tra le studentesse si passa rispettivamente dal 4,8% al 20%. Un ragazzo su 3 e 1 ragazza su 5 riferisce di aver utilizzato cannabis più assiduamente, 20 o più volte negli ultimi dodici mesi. Uno studente su 33 riferisce di aver assunto cocaina almeno una volta nella vita e 1 su 47 dichiara di aver consumato la sostanza nel corso dell’ultimo anno. Un ragazzo su 47 riferisce di aver provato sostanze stimolanti (amfetamine, ecstasy, ecc.) almeno una volta nella vita, mentre 1 su 77 le ha utilizzate nel corso dell’ultimo anno.
Spesso è stata riposta nel lavoro preventivo e più in generale nelle strategie di contrasto alla diffusione dei consumi di stupefacenti, l’aspettativa di un progressivo ridimensionamento del fenomeno; oggi si può affermare che il ricorso alle droghe da parte della popolazione è diventato un elemento strutturale che caratterizza le moderne società occidentali.
APPROFONDIMENTO SULL'EDIZIONE IN EDICOLA MARTEDI' 30 LUGLIO

29 Luglio 2013