il network

Sabato 03 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


STUPEFACENTI - CRESCE ANCHE IL CONSUMO DI ALCOL E CANNABINOIDI

Tra i giovani è allarme cocaina

"Progetto Indoor" a cura dell’assessorato alle Politiche educative del Comune con Asl e Provveditorato

Tra i giovani è allarme cocaina

Il provveditore Bianchessi con gli assessori Alquati e Orini

Prevenzione nelle scuole per contrastare le dipendenze
CREMONA - Il consumo di stupefacenti è sempre più diffuso nella popolazione giovanile. E il dato più allarmante è che la cocaina si colloca tra le sostanze più utilizzate, subito dopo alcol e cannabinoidi. E’ il risultato che emerge dallo studio, a cura di Comune, Asl e Provveditorato.
L'Assessorato alle Politiche Giovanili si è rivolto al biennio delle Scuole secondarie di secondo grado realizzando il Progetto Indoor: sono state raggiunte 16 scuole e realizzati 72 percorsi in classe della durata di 4 ore. Ciascuna classe, al termine del percorso, ha avuto la possibilità di richiedere 2 ore di Spazio Ascolto, individuale o di coppia alle responsabili del Criaf.
Uno studente su 4, tra i 15 e i 19 anni ha sperimentato il consumo di cannabis. Tra i maschi, le prevalenze di consumo passano dal 7,8% dei 15enni al 33,9% dei 19enni, mentre tra le studentesse si passa rispettivamente dal 4,8% al 20%. Un ragazzo su 3 e 1 ragazza su 5 riferisce di aver utilizzato cannabis più assiduamente, 20 o più volte negli ultimi dodici mesi. Uno studente su 33 riferisce di aver assunto cocaina almeno una volta nella vita e 1 su 47 dichiara di aver consumato la sostanza nel corso dell’ultimo anno. Un ragazzo su 47 riferisce di aver provato sostanze stimolanti (amfetamine, ecstasy, ecc.) almeno una volta nella vita, mentre 1 su 77 le ha utilizzate nel corso dell’ultimo anno.
Spesso è stata riposta nel lavoro preventivo e più in generale nelle strategie di contrasto alla diffusione dei consumi di stupefacenti, l’aspettativa di un progressivo ridimensionamento del fenomeno; oggi si può affermare che il ricorso alle droghe da parte della popolazione è diventato un elemento strutturale che caratterizza le moderne società occidentali.
APPROFONDIMENTO SULL'EDIZIONE IN EDICOLA MARTEDI' 30 LUGLIO

29 Luglio 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000