il network

Sabato 03 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


RINCARI D'AUTUNNO

Tares, stangata da 1 milione

Nolli: "Introiti per il servizio di raccolta rifiuti sotto del 16-18%"

Tares, stangata da 1 milione
CREMONA - La stangata è in arrivo. E’ partito il conto alla rovescia e tanti cremonesi si preparano all’impatto con un autunno che lascerà il segno sui budget familiari. Sono attesi una raffica di rincari: la Tares, l’Imu sulla seconda casa che potrebbe lievitare, le conseguenze di eventuali ritocchi sull’addizionale Irpef. Tutto al rialzo. Tutto in contemporanea. La mazzata è attesa soprattutto dalla Tares e le parole di Roberto Nolli, assessore al Bilancio e vicesindaco, non rassicurano affatto. «La peculiarità della Tares è che con essa è prevista la copertura totale del servizio di raccolta rifiuti, che a Cremona vale circa dieci milioni di euro. In questo momento — spiega Nolli — con gli introiti della Tarsu, siamo sotto del 16-18 per cento. Con una razionalizzazione possiamo scendere al 12 per cento rispetto al costo del servizio ma anche in quel caso ci troveremo a chiedere di più ai cittadini. La differenza è un milione di euro»
APPROFONDIMENTO SULL'EDIZIONE CARTACEA IN EDICOLA MARTEDI' 23 LUGLIO

22 Luglio 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000