il network

Sabato 03 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


AVEVA 88 ANNI

Addio a Digiuni, memoria storica dei deportati

Addio a Digiuni, memoria storica dei deportati
E’ morto ieri Angelo Digiuni. Aveva 88 anni. Il suo nome è legato anche al famoso negozio Digiuni & Marchesi di macchine per ufficio, aperto nel ’73 in corso Matteotti, poi trasferito nel ’92 tra via Dante e via Orti Romani e, poi, in via Castelleone. E’ stato a lungo tenore nel coro Polifonico di don Dante Caifa. Sposato, padre di due figli, Digiuni, cavaliere della Repubblica e Medaglia d’Onore, ha portato con sè per tutta la vita il ricordo della deportazione, quando, neanche ventenne, finì in un campo di lavoro come prigioniero di guerra. Degli internati ha rappresentato la memoria, accumulando anche documenti e materiale informativo. Dopo l’8 settembre, a Udine, fu fatto prigioniero e da lì cominciavano i suoi ricordi più profondi.

21 Luglio 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000